Salta il menu.
  • SimbolettoL'Unione Pensionati
  • SimbolettoLa Pensione
  • SimbolettoDocumentazione
  • SimbolettoLe Assicurazioni
  • SimbolettoLink utili



Per visualizzare i documenti è necessario utilizzare il programma Acrobat Reader.
Scarica qui il software. Scarica Acrobat Reader 5
Versione per Windows Vista

Scarica Acrobat Reader 8
decorazione
Valid XHTML 1.0 Transitional

07/07/2011 - Aggiunte di famiglia - Ennesimo colpo di mano

Apprendiamo da alcuni iscritti che Intesa Sanpaolo ha deciso di non pagare più la quota per “Aggiunta di Famiglia” che molti colleghi, già in pensione prima delle legge Amato, hanno percepito ininterrottamente in virtù dell’esistenza di carichi familiari e in ogni caso per il coniuge.
La decisione, da noi immediatamente contestata, di cui ne è stata data comunicazione agli interessati, rientra nel complesso delle iniziative che la Banca assume unilateralmente e sistematicamente per ridurre l’onere pensionistico a danno dei pensionati.
Ciò che avviene, a prescindere dalle considerazioni sull’entità delle somme in discorso, è molto grave perché rappresenta un’ulteriore dimostrazione dell’arroganza e dell'aggressività con cui si muove la Banca e dell’assoluto disinteresse verso gli ex dipendenti.
Invitiamo tutti i destinatari della comunicazione inviata da Intesa Sanpaolo a farcene avere copia, unitamente a un recapito telefonico, ai numeri di fax 081.5526899 oppure 081.0605091.
Su questo ennesimo "colpo di mano" è necessario intervenire con fermezza avviando un’azione collettiva, patrocinata dall’Unione Pensionati e quindi completamente gratuita per i soci ricorrenti, per mettere fine a queste iniziative “piratesche”.